Lezioni pianoforte Pero - Lezioni Pianoforte Milano

Impara a suonare il piano!
Impara a suonare il piano!
Vai ai contenuti
LEZIONI DI PIANOFORTE PER ADULTI
Non è mai troppo tardi
SI PUO' STUDIARE MUSICA DA ADULTI?

Si può imparare a suonare il pianoforte a tutte le età, senza limitazioni ottenendo dei risultati soddisfacenti
e chiunque ha la capacità di realizzare il proprio potenziale musicale. L'importante è darsi obiettivi sensati e lavorare con un insegnante di cui sia ha fiducia

LIVELLO INIZIALE
Le lezioni di pianoforte per principianti sono progettate per avvicinare gradualmente gli adulti al pianoforte senza annoiarli e cercando di far crescere in loro la passione e l'interesse nei confronti del pianoforte e della musica in generale.

LIVELLO INTERMEDIO
Le lezioni di pianoforte a livello intermedio sono offerte agli adulti e adolescenti che praticano il pianoforte da diversi anni e desiderano migliorare le proprie capacità per ottenere maggiore sicurezza e spontaneità.
LIVELLO AVANZATO
Le lezioni  a livello avanzato sono destinate ad adulti ed adolescenti che praticano il pianoforte da molti anni  e sono specificatamente destinate a chi desidera diventare un professionista nel mondo della musica oppure intende entrare in Conservatorio.
FREQUENZA DELLE LEZIONI
Con le mie lezioni di pianoforte sei libero di imparare con i tuoi ritmi sentendoti completamente a tuo agio. Sicuramente la frequenza migliore è quella settimanale ed è consigliata agli studenti adulti che hanno orari che consentono loro di esercitarsi ogni giorno ed essere ben preparati per la loro lezione di pianoforte settimanale. In molti casi però gli adulti, soprattutto quelli che hanno famiglia e lavorano a tempo pieno hanno tempi molto brevi e limitati per esercitarsi, indipendentemente dalla loro buona volontà. In questo caso, consiglio di scolgere una lezione ogni due settimane. Lezioni programmate con frequenza oltre le due settimane avranno poco successo a causa di una perdita di slancio.
Lezioni pianoforte Milano
SE HAI STUDIATO DA BAMBINO
Se durante l'infanzia hai preso lezioni di piano ma non hai suonato per molti anni, i tuoi sforzi giovanili non sono andati perduti: le abilità basilari di coordinazione motoria apprese durante l'infanzia fanno ancora parte del tuo sistema neurologico, aspettando solo di essere riattivate per il continuo sviluppo musicale. Non è mai troppo tardi per raggiungere quegli obiettivi di studio che per mille motivi nel corso degli anni ti sei lasciato indietro. La vita ci porta a percorrere tante strade diverse: c’è chi dato la priorità al lavoro e alla famiglia lasciando, magari forzatamente, un pò da parte i suoi sogni. Però la cosa bella è che oggi non è mai troppo tardi per studiare pianoforte. L'età con conta nulla, conta solo l'impegno e la passione.
Lezioni pianoforte Milano
GENERI MUSICALI
Come insegnante di pianoforte, sono molto interessato ai gusti, alle preferenze e inclinazioni musicali dei miei alunni, perché ritengo che sia più facile imparare se si suona ciò che si ama. La prima cosa che chiedo ad un allievo è il genere musicale che predilige. In base a questo stabilisco un percorso didattico corretto per lui e potremo scegliere se studiare un tipo di repertorio classico oppure uno moderno o jazz. Incoraggio i miei studenti ad affrontare generi musicali differenti perchè questo li potrà aiutare a migliorare più rapidamente sia sotto l'aspetto tecnico sia sotto l'aspetto interpretativo. Già dalla prima lezione suonerete semplici ma accattivanti brani e lavoremo insieme per tenere viva la vostra motivazione e il vostro desiderio di apprendere.
Lezioni pianoforte Milano
“La musica è per l'anima quello che la ginnastica è per il corpo.
- PLATONE -
AREE DI STUDIO
LETTURA MUSICALE
Per suonare tutta la musica che ami, è essenziale che impari a leggere la notazione sia in chiave di violino sia in chiave di basso. Imparare a leggere la notazione ti aprirà la strada al mondo della musica. Una volta che avrai imparato a leggere, sarai in grado di suonare tutto ciò che desideri, da Mozart ad Ed Sheeran. Ti guiderò attraverso il processo di apprendimento della lettura della musica fino a quando non diventerai autonomo.
Lezioni pianoforte Milano
TECNICA CORRETTA
Una buona tecnica pianistica insegnata ai principianti rende l'esecuzione molto più piacevole, e ha anche molti benefici sulla salute in quanto la postura risulta essere più naturale. La mia tecnica pianistica si  basa su movimenti fluidi e naturali e questo ridurrà al minimo il pericolo di lesioni in futuro. Affinché le dita agiscano in modo più efficace e raggiungano la più ampia varietà di suoni, abbiamo bisogno di libertà di movimento non solo delle mani ma di tutto il braccio e il corpo.
Lezioni pianoforte Milano
INTERPRETAZIONE MUSICALE
Che tu sia un principiante o un pianista avanzato, lavoreremo insieme su una vasta gamma di repertori utilizzando i metodi pianistici più apprezzati tra cui: Alfred, Faber, Bastien, Thompson e Suzuki. A seconda delle tue inclinazioni sceglieremo se studiare brani tratti dal repertorio classico oppure brani più moderni. Per poter migliore la qualità delle esecuzioni musicali sia classiche che moderne proporrò esercizi per sviluppare le conoscenze agogiche e dinamiche
L'amore per la musica
Non trasmetto nozioni ma passione, emozioni e curiosità

Dal miglioramento della coordinazione e della concentrazione al miglioramento della memoria, l'insegnamento del pianoforte apre la strada a una relazione permanente con la musica. L'amore, il grande rispetto e la passione che ho per la musica si noteranno dal primo momento in cui inizia la lezione di pianoforte.
Lezioni pianoforte Milano
6 TRUCCHI PER IMPARARE A SUONARE IL PIANOFORTE
Se già state studiando pianoforte e faticate a ottenere gli obiettivi che vi siete prefissati, probabilmente state sbagliando insegnante. Un buon insegnante di pianoforte deve essere anzitutto anche un buon esecutore ma soprattutto deve essere in grado di risvegliare la gioia della creatività e della conoscenza. Per poter offrire il massimo della qualità mi aggiorno costantemente provando nuovi metodi e strategie didattiche per velocizzare il processo di apprendimento della tecnica pianistica. Nel caso troviate difficoltà nell'apprendimento del pianoforte vi consiglio di leggere attentamente i seguenti sei punti.
La fretta....la peggior nemica!
L'adulto è frettoloso, non ha la pazienza di ripetere, ed è più interessato ad imparare cose nuove. L'adulto inoltre ha la mente meno libera. Suonare uno strumento musicale non è solo apprendimento di cose nuove, ma è soprattutto esercizio per consolidare ciò che si è già appreso. L'esercizio quotidiano serve ad assimilare automatismi, fino a che le difficoltà tecniche possano essere affrontate con naturalezza. I risultati arrivano, ma la fatica più grande è dominare l'ansia di precorrere i tempi giusti di apprendimento, ansia che andrà eliminata del tutto, per non precludervi i livelli più alti.

Stabilire obiettivi concreti e raggiungibili
Il maestro deve essere in grado di suggerire all'allievo degli obiettivi reali e raggiungibili. Il rischio nel voler stabilire obiettivi troppo ambizioni è che l'allievo adulto dopo un po' si stanchi, perdendo la fiducia e la passione. Inoltre è importante applicare una metodologia didattica personalizzata che privilegi la pratica e metta in risalto le abilità che ogni allievo pianista ha. Molti maestri utilizzano per tutti lo stesso metodo, questo sicuramente è comodo per il maestro ma porterà inevitabilmente a un insuccesso didattico.

Nessuna limitazione data dall'età
Se i risultati sono deludenti sicuramente non è per colpa dell'età. L'ostacolo è quasi sempre dato da un approccio sbagliato allo strumento. Ad esempio, il bambino non si pone grandi obiettivi mentre invece un adulto spesso ha aspettative esagerate. Questo è il primo problema! I bambini studiano musica senza caricare lo studio di troppo coinvolgimento emotivo, studiano con entusiasmo senza darsi grandi obiettivi e questo è uno dei motivi per cui riescono meglio. Inoltre i bambini si affidano completamente al maestro mentre gli adulti mantengono una certa dose di di diffidenza.
Aumentare l'autostima
Uno scoglio che limita la buona riuscita nello studio del pianoforte è la poca fiducia in se stessi. Un adulto vorrebbe dimostrare a chi ha vicino le sue abilità e teme di non essere adeguato e di avere dei limiti. Certo un adulto ha molta meno disponibilità di tempo ma può supplire a questa mancanza con un maggiore pianificazione dei tempi di studio e focalizzando le sue energie su obiettivi a breve termine facilmente raggiungibili. Questo fa sì che ci sia sempre una buona motivazione e che si consolidi il rapporto di fiducia con il maestro.
Stabilire obiettivi reali
Il maestro deve essere in grado di stabilire degli obiettivi che si possano realisticamente raggiungere. Se viene impostato un obiettivo che non è raggiungibile è probabile che tu  perda la fiducia nelle tue capacità. In un processo di apprendimento l'importante è preservare la passione e l'entusiasmo. Se queste due cose si affievoliscono è il segnale che si sta sbagliando qualcosa! Fondamentale è la scelta del repertorio: se un alunno ama la musica pop sarà inutile e controproducente insistere per fargli suonare dei brani classici.

L'importanza del maestro
Si può imparare a suonare il pianoforte anche da soli ma è molto importante un insegnante, almeno per fasi iniziali dello studio. Un maestro deve essere capace di trasmettere oltre a una buona tecnica anche la giusta passione, la motivazione l'entusiasmo. Il docente non deve mai portare l'alunno a percepire lo studio del pianoforte come un dovere. Il rapporto allievo-insegnante è sempre unico perchè si tratta di riuscire a costruire insieme. Questo vale per qualsiasi materia, ma nella musica è fondamentale.

Programma del primo anno  
  • CZERNYANA I e II fascicolo
  • CZERNY 100 Studi giornalieri op.599
  • BERTINI op.137
  • DUVERNOY Studi op.176
  • LONGO Studietti Melodici op.43
  • POZZOLI 30 Studietti Elementari
  • KOHLER 12 piccoli studi op.157
  • KUNZ 200 piccoli Ganoni
  • POZZOLI Canoni
  • HANDEL Fughette
  • BACH 12 pezzi facili
  • SCHUMANN Pezzi facili op.68
  • BARTOK Mikrokosmos vol.1 e 2
  • SHOSTAKOVICH Quaderno d'infanzia
  • CLEMENTI Valzer op.38

Programma del secondo anno  
  • CZERNYANA II e III fascicolo
  • CZERNY 100 Studi giornalieri op.599
  • DUVERNOY Studi op.120 e op.276
  • BERTINI Studi op.29
  • CLEMENTI Preludi ed Esercizi
  • HELLER Studi op.47
  • LONGO Studietti melodici
  • KUNZ 200 Piccoli Canoni
  • BACH 23 pezzi facili
  • CLEMENTI Valzer op.39
  • SCHUMANN op.68
  • SCHUBERT Valzer
  • BARTOK Mkrokosmos II e III vol.For Children
  • CIAIKOVSKJ Album per la gioventu'
  • SHOSTAKOVICH Pezzi per fanciulli
Torna ai contenuti